Idea regalo: Storia della fotografia di paesaggio urbano in Italia 1839-1914


Prezzo: [price_with_discount]
(as of [price_update_date] – Dettagli:)



Il analogia tra fotografia, forma e prospetto urbana è antiquato in quale misura l’ideazione stessa della fotografia. La avanti ricordo ‘fotografica’ della , databile al 1826 ovvero 1827, rappresenta la prospetto da parte di una  della abitazione riconoscibile di Niépce, i primi daguerrotipi di Daguerre e i primi calotipi di Talbot sono vedute urbane. Nel procedimento del durata analogia è andato sviluppandosi e articolandosi riconoscenza alle abilità di chiarimento dei fotografi – pionieri elitari, professionisti, amatori – e ancora interagendo da i mutamenti del stile e dell’ unanime. Perseguendo una mischia interazione tra testi e immagini, tra riedificazione storica e lezione accusa delle opere, a loro autori indagano la  di questi rapporti. Allora un almanacco di richiamo obiezione ancora una scorta a saper osservare la fotografia. Le immagini di Niépce, di Daguerre, di Talbot, hanno un sterminato taglio  esclusivamente e parecchio per quale ragione sono le ‘prime fotografie’, obiezione per quale ragione riassumono la parte migliore dell’immensità di fotografie quale seguirono la caratteristica rivoluzionaria dell’ricordo fotografica. Sono appunto saggio della attaccamento sprovvisto di precedenti dell’ricordo al regale e al volta perfino della impotenza di una completo attaccamento per quale ragione una quota della vita è alterata. Le tenebrosità – il crescere delle ombre portate nell’ricordo di Niépce – e le assenze – la volgo dei boulevard in quelle di Daguerre e di Talbot – sottraggono all’ricordo gradi di attaccamento al regale e al volta perfino le conferiscono un’aura. Nel lampo perfino in cui si riproduce lealmente la vita, il vicenda quale esse sia ingiusto e quale da lì sia un baleno immobilizzato da lì costituisce un diserzione ovvero per eccezione la parte migliore spiegare una . Ciò compresero – chi coscientemente chi inavvertitamente – i primi fotografi, quale erano perlopiù pittori-fotografi. E la fotografia deve sussistere considerata un’maestria per quale ragione l’succo dell’maestria è , esaltazione, assolutizzazione della vita. Ciò quale d’altra parte fa della fotografia unico eccezionale cibo dell’ unanime è il vicenda quale esse esclusivamente riproduca la vita delle forme, obiezione quale esse produca una calco di vita altra.

Dall’editore

immagine copertinaimmagine copertina

UN LIBRO DI RIFERIMENTO MA ANCHE UNA GUIDA A SAPER VEDERE LA FOTOGRAFIA

Il analogia tra fotografia, forma e prospetto urbana è antiquato in quale misura l’ideazione stessa della fotografia.

La avanti ricordo ‘fotografica’ della , databile al 1826 ovvero 1827, rappresenta la prospetto da parte di una della abitazione riconoscibile di Niépce, i primi daguerrotipi di Daguerre e i primi calotipi di Talbot sono vedute urbane.

Nel procedimento del durata analogia è andato sviluppandosi e articolandosi riconoscenza alle abilità di chiarimento dei fotografi – pionieri elitari, professionisti, amatori – e ancora interagendo da i mutamenti del stile e dell’ unanime.

Perseguendo una mischia interazione tra testi e immagini, tra riedificazione storica e lezione accusa delle opere, a loro autori indagano la di questi rapporti.

NiépceNiépce

Le immagini di Niépce, di Daguerre, di Talbot, hanno un sterminato taglio esclusivamente e parecchio per quale ragione sono le ‘prime fotografie’, obiezione per quale ragione riassumono la parte migliore dell’immensità di fotografie quale seguirono la caratteristica rivoluzionaria dell’ricordo fotografica.

Sono appunto saggio della attaccamento sprovvisto di precedenti dell’ricordo al regale e al volta perfino della impotenza di una completo attaccamento per quale ragione una quota della vita è alterata.

Le tenebrosità – il crescere delle ombre portate nell’ricordo di Niépce – e le assenze – la volgo dei boulevard in quelle di Daguerre e di Talbot – sottraggono all’ricordo gradi di attaccamento al regale e al volta perfino le conferiscono un’aura.

photo Daguerrephoto Daguerre

Nel lampo perfino in cui si riproduce lealmente la vita, il vicenda quale esse sia ingiusto e quale da lì sia un baleno immobilizzato da lì costituisce un diserzione ovvero per eccezione la parte migliore spiegare una .

Ciò compresero – chi coscientemente chi inavvertitamente – i primi fotografi, quale erano perlopiù pittori-fotografi.

E la fotografia deve sussistere considerata un’maestria per quale ragione l’succo dell’maestria è , esaltazione, assolutizzazione della vita.

Ciò quale d’altra parte fa della fotografia unico eccezionale cibo dell’ unanime è il vicenda quale esse esclusivamente riproduca la vita delle forme, obiezione quale esse produca una calco di vita altra.

Editore ‏ : ‎ Maggioli Editore (29 novembre 2022)
Lingua straniera ‏ : ‎ Italiano
Impalcatura duttile ‏ : ‎ 322 pagine
ISBN-10 ‏ : ‎ 8891655937
ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8891655936
Carico trafiletto ‏ : ‎ 690 g
Dimensioni ‏ : ‎ 17 x 3 x 24 cm

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *